Safari in Uganda: le migliori esperienze

Stai pensando a dove andare in vacanza e ti affascina un viaggio in Uganda? Vuoi vivere l’esperienza di un safari in Uganda ma non sai ancora quale itinerario scegliere?

Comprendiamo ciò che stai vivendo. Infatti, non è affatto facile scegliere tra le innumerevoli esperienze che aspettano solo di essere vissute in prima persona in questo piccolo paese dell’Africa orientale.

Continua a leggere per scoprire le cinque migliori opzioni per un’esperienza di safari in Uganda indimenticabile ed emozionante.

Fare trekking nella foresta impenetrabile di Bwindi alla ricerca dei gorilla di montagna

1.-safari-in-uganda_bwindi-gorilla_01 Safari in Uganda: le migliori esperienze

Quando si pensa a fare un safari in Uganda si desidera avere la possibilità di trovarsi faccia a faccia con i rari esemplari di gorilla di montagna. Se fai parte di questo gruppo, assicurati di prenotare con largo anticipo la possibilità di avvistare i gorilla. Gli ingressi sono limitati e per questo motivo è necessario prenotare il giorno del trekking in anticipo per garantirsi l’accesso.

 

Ecco alcune informazioni per vivere al meglio questa esperienza

 

Il trekking non è una piacevole passeggiata nei boschi. A differenza dei safari in cui si trascorre tutto il giorno sul retro di una jeep, in questa avventura si sale lungo il fianco di una montagna attraverso una giungla impenetrabile e particolarmente umida. Dopo ore di cammino e paziente attesa improvvisamente ci si imbatte in un gruppo famigliare di gorilla di montagna. Un momento unico che andrebbe vissuto almeno una volta nella vita!

Ad ogni gruppo di otto persone viene affidato un gruppo famigliare con il quale è possibile trascorrere massimo un’ora rispettando le regole dei rangers per evitare di disturbare gli esemplari.

 

Dopo anni di bracconaggio e distruzione dell’habitat, che hanno portato questa specie animale sulla via dell’estinzione, negli ultimi anni il numero degli esemplari sta lentamente aumentando. Al momento si contano circa 1.100 esemplari situati tra Uganda, Ruanda e Repubblica Democratica del Congo. Tuttavia, sono ancora rari rispetto ai loro massimi storici, rendendo ancora più magico l’incontro con questi giganti gentili.

Dopo una lunga giornata passata immersi nella natura è il momento di rilassarsi. A Bwindi, consigliamo di soggiornare al Rushaga Gorilla Camp o al Nkuringo Bwindi Gorilla Lodge. Considerata la posizione isolata, queste strutture offrono esperienze eccezionali ai loro ospiti in modo da rendere ancora più unico il soggiorno a Bwindi.

Partecipare a un safari alla ricerca dei Big Five nel Kidepo Valley National Park

2.-saari-in-uganda_Kidepo-Valley-National-Park-bufali_01 Safari in Uganda: le migliori esperienze

Vuoi avere l’opportunità di ammirare i cinque grandi mammiferi? Imperdibile una visita al Kidepo Valley National Park. Situato nel nord del paese vicino al confine con il Sud Sudan, questo è uno dei parchi meno visitati ma che sta rapidamente guadagnando popolarità grazie alle tantissime esperienze autentiche che è possibile vivere.

Qui è possibile avvistare quattro dei Big Five (leoni, leopardi, elefanti e bufali), oltre a giraffe, zebre, iene e ben oltre 500 specie di uccelli.

Durante la permanenza nel parco è possibile anche recarsi alle sorgenti termali di Kanangorok. Qui l’acqua bollente risale dalle viscere della Terra creando un paesaggio incredibile. Mentre in alcune non è possibile immergersi, in altre è possibile fare un bagno a 50 °C.

Gli abitanti locali credono che queste sorgenti abbiano poteri curativi. Non è raro trovare persone immerse nell’acqua e turisti incuriositi dai possibili benefici. Le temperature elevate sono un toccasana per dolori o artriti.

Diverse le tipologie di alloggio nelle vicinanze. I safari camp possono essere per la maggior parte spartani e essenziali ma non mancano soluzioni più eleganti. Strutture come l’Apoka Safari Lodge offrono servizi impeccabili e una cura del dettaglio estrema. Con le piscine, le vasche da bagno all’aperto e la possibilità di guardare gli animali passeggiare davanti ai cottage, anche il soggiorno diventa un’esperienza da non perdere.

Osservare i coccodrilli e altre meraviglie al Parco Nazionale delle Cascate Murchison

3.-safari-in-uganda_Parco-Nazionale-delle-Cascate-Murchison_01 Safari in Uganda: le migliori esperienze

Vuoi cogliere l’occasione per ammirare una delle cascate più belle dell’Uganda? Se così fosse, devi inserire nel tuo itinerario il Parco Nazionale delle cascate Murchison. Dopo aver ammirato il fiume Nilo che si restringe in una gola di soli sette metri prima di compiere un salto di 40 metri, è possibile partecipare ad un’escursione naturalistica. Le guide non ti mostreranno solo giraffe, elefanti e leoni, ma anche coccodrilli.

È qui che si trova la più numerosa popolazione dell’Uganda di questo particolare animale carnivoro. Per quanto incredibile possa essere questo enorme rettile, è importante mostrare rispetto e mantenersi alla larga dalle acque abitate. I coccodrilli possono attaccare le loro vittime in pochissimi secondi.

Durante il soggiorno a Murchison Falls è possibile rilassarsi al Paraa Safari Lodge. Dopo una lunga giornata sotto il sole dell’Uganda, il loro bar sull’acqua e la varietà di scelte alimentari proposte garantiranno il comfort necessario per concludere la giornata.

Partecipare a un safari in mongolfiera nel Queen Elizabeth National Park

4.-safari-in-uganda_Queen-Elizabeth-National-Park-mongolfiera_01 Safari in Uganda: le migliori esperienze

I safari in jeep sono fantastici e permettono di osservare gli animali a distanze ravvicinate. Durante questo tipo di safari, però, gli animali sono consapevoli della tua presenza e potrebbero essere portati a comportarsi diversamente. Un altro affascinante modo per osservare la natura è quello di partecipare a un safari in mongolfiera sopra alla savana del Parco Nazionale Queen Elizabeth.

Dall’alto è possibile osservare e non disturbare gli animali magari con l’ausilio di un binocolo. Sicuramente da questo punto di osservazione privilegiato è possibile avere scorci incredibili sulla vita della savana sottostante.

Durante le avventure nel Parco Nazionale Queen Elizabeth è possibile soggiornare al Wildwaters Lodge o al Mweya Safari Lodge. Entrambi sono sistemazioni paradisiache nel mezzo della boscaglia ugandese. In particolare il Wildwaters Lodge, situato tra le acque impetuose del Nilo Bianco, ti conquisterà rapidamente.

Incontrare un gruppo di scimpanzé nel Parco nazionale di Kibale

5.-safari-in-uganda_parco-nazionale-di-kibale_scimpanzè_01 Safari in Uganda: le migliori esperienze

Durante un safari in Uganda è possibile anche incontrare alcuni gruppi di scimpanzé. Il luogo perfetto per questo tipo d’incontri è sicuramente il Parco Nazionale di Kibale dove si trova la più numerosa popolazione di questo primate in Uganda. L’importante è partire alla mattina presto per non perdersi il risveglio degli scimpanzé che avviene tra le 05:30 e le 06:30. Alzarsi presto potrebbe essere complicato ma avvistare i nostri antenati più stretti sicuramente ripagherà ogni fatica e permetterà di tornare a casa con un ricordo incredibile.

Dopo l’escursione all’alba è possibile rientrare al Crater Safari Lodge per tornare a riposare. Al risveglio ti attende un’incredibile vista sul lago da ammirare mentre si gusta uno dei tanti piatti offerti dal rinomato ristorante.

Pronto per partire per vivere un safari in Uganda? Qui trovi tutti i luoghi imperdibili e le esperienze memorabili.

Ti interessa questa destinazione? Contattaci e disegniamo insieme il tuo viaggio su misura



Indica quali destinazioni o specifici resort ti interessano