Vai al contenuto
Quando andare in Giappone

QUANDO ANDARE IN GIAPPONE: I CONSIGLI DI VIAGEA

Una settimana bianca nell’Hokkaido, una vacanza al mare a Okinawa, ma anche un viaggio fotografico per catturare i fiori di ciliegio a Tokyo o i colori dell’autunno a Kyoto: quando andare in Giappone dipende soprattutto da cosa preferisci fare durante il tuo viaggio. In questo articolo trovi i nostri migliori consigli per scegliere il periodo perfetto per partire!

Quando andare in Giappone? Ogni stagione ha i suoi momenti speciali nel Paese del Sol Levante. Sebbene il Giappone non sia particolarmente grande, è sorprendentemente vasto. Inoltre, essendo un paese con una quantità apparentemente infinita di festival, il Giappone meriterebbe di essere visitato in ogni stagione.

Quando si pianifica un viaggio in Giappone è importante chiedersi se si preferisce un clima migliore o evitare le folle di turisti. Sicuramente i periodi migliori per visitare il paese sono considerati tra marzo e maggio e tra ottobre e novembre. Tuttavia, dipende dai tuoi interessi. Alcuni preferiscono evitare il caldo e l’umidità dell’estate o il freddo dell’inverno, mentre altri potrebbero essere interessati ai matsuri estivi (festival) o agli onsen invernali (sorgenti termali), allo sci e, ancora, allo snowboard.

Continua a leggere per scoprire tutte le stagioni e scegliere quando andare in Giappone. Mentre per iniziare a disegnare insieme il tuo viaggio su misura compila il form e mettiti in contatto con i travel designer di Viagea.

Inverno

L’inizio di dicembre può essere un periodo fantastico per visitare il Giappone, ma ci si deve preparare a temperature abbastanza rigide. Invece, da metà a fine dicembre, le destinazioni principali sono molto affollate a causa dell’arrivo di turisti per le festività natalizie e di Capodanno.

L’inverno è anche il momento perfetto per gli sport sulla neve e per immergersi negli onsen. La prefettura più settentrionale dell’Hokkaido è innegabilmente il posto migliore, ma anche alcune aree poco distanti da Tokyo, come Niigata, vantano una serie di fantastiche località sciistiche. Per chi non scia, a febbraio Sapporo ospita un incredibile festival della neve con sculture di neve e ghiaccio.

Se comunque ti piace il freddo, gennaio (dopo le vacanze di Capodanno) e febbraio sono mesi perfetti per visitare il paese ed evitare le grandi folle di turisti. Inoltre, località come Shirakawa-go e Koyasan innevate assumono un’atmosfera ancora più magica e suggestiva.

Costruiamo insieme il tuo viaggio! Clicca qui

Primavera

In primavera le piogge sono scarse, il cielo sereno e le temperature piuttosto miti. La fine di marzo e l’inizio di aprile sono i periodi migliori, ma anche i più affollati e costosi dell’anno. In queste settimane è possibile partecipare all’hanami, l’osservazione dei fiori di ciliegio, ed è un momento particolarmente romantico, ideale per i viaggi di nozze.

Invece, tra fine aprile e inizio maggio, si celebra la Golden Week. Questa settimana è un momento importantissimo di vacanza per i giapponesi e aumentano notevolmente gli spostamenti. Pertanto, sconsigliamo questo periodo perché si rischia di spendere parecchio e di non godersi il viaggio a causa delle folle di turisti.

Un periodo da considerare è quello da metà a fine maggio. Le temperature sono piacevoli e non ci sono così tanti turisti. È assolutamente importante ricordare che per viaggiare in Giappone in primavera è fondamentale prenotare con largo anticipo.

Costruiamo insieme il tuo viaggio! Clicca qui

Estate

Maggio lascia il posto a giugno e il clima primaverile si trasforma in un’estate calda e umida. L’estate non vanta temperature piacevoli, ma è il periodo migliore per escursioni nella natura, per soggiorni balneari e per partecipare ad alcuni festival tradizionali di luglio e agosto.

Oltre ai festival, in questo periodo si tengono spettacoli pirotecnici. Famosi sono gli hanabi Sumida River di Tokyo, ma in tutto il paese è possibile partecipare a questi spettacoli.

L’estate è il periodo più vivace, ma l’umidità potrebbe rendere difficile la visita delle città. Meglio preferire le escursioni nella natura, più fresca e meno umida. Purtroppo l’estate è il periodo di vacanza in gran parte del mondo, quindi il Giappone potrebbe risultare piuttosto affollato.

Anche se è la stagione delle piogge non sono piogge persistenti e prolungate. E’ sconsigliato il periodo che va dalla metà di agosto all’inizio di settembre perché potrebbero esserci tifoni piuttosto potenti.

Costruiamo insieme il tuo viaggio! Clicca qui

Autunno

Tra settembre e ottobre inizia l’autunno, una stagione straordinaria tanto quanto la primavera. La seconda metà di settembre è un periodo interessante, pochi turisti, temperature miti e piogge scarse.

Poi tra ottobre e novembre si ha il periodo del foliage durante il quale il Giappone si tinge di tutte le sfumature che vanno dal giallo al rosso, rendendo ogni luogo particolarmente suggestivo. Novembre è il mese del picco di turismo per ammirare i colori brillanti dell’autunno.

Sicuramente le folle di turisti potrebbero essere importanti, ma se sei un amante della fotografia non dovresti perderti questo momento dell’anno!

Un’esperienza indimenticabile è quella di immergersi in un onsen caldo e godersi il panorama autunnale assorti in un’atmosfera surreale.

Come per i viaggi in primavera, anche organizzare un viaggio in Giappone in autunno può essere difficile e costoso, pertanto prenotare prima è assolutamente necessario e consigliato.

Costruiamo insieme il tuo viaggio! Clicca qui

Quando andare in Giappone

Ti interessa questa destinazione? Contattaci e disegniamo insieme il tuo viaggio su misura!