Cinque tra i migliori campi tendati e lodge di lusso in Tanzania

Dove alloggiare in Tanzania per un Safari di lusso ispirato ai grandi viaggiatori del secolo scorso, privilegiando comodità, atmosfera ed esperienze

 

 

La Tanzania è una delle mete più ambite per i viaggiatori alla ricerca del safari perfetto.

Il motivo è evidente: la Tanzania offre la quintessenza dell’Africa, come la si immagina dai racconti di Karen Blixen e Ernest Hemingway. Alcuni dei più grandi parchi e riserve africani, la grande migrazione degli gnu, alcune delle più importanti concentrazioni di animali dell’Africa, destinazioni iconiche come il Kilimangiaro, il Serengeti e lo Ngoro Ngoro, una ricca cultura Masai e meravigliosi paesaggi che spaziano da imponenti montagne a profondere caldere e sconfinate praterie. Cosa chiedere di più?

E fortunatamente, si può vivere questa natura selvaggia senza compromessi su comodità e lusso, anche se ci si trova nel deserto della Selous Game Reserve, all’ombra del Kilimangiaro, e sul bordo del cratere di Ngorongoro.

Sistemazioni senza compromessi, dalle atmosfere indimenticabili. Anche questo fa parte dell’esperienza di viaggio.

 

 

Ngorongoro Crater Lodge, Ngorongoro Conservation Area

 

 

Confinante con il sud del Serengeti, l’area di conservazione di Ngorongoro ospita la più grande caldera del mondo.

Creato quando un enorme vulcano eruttò e collassò su se stesso circa 300 milioni di anni fa, il cratere di Ngorongoro ha una superficie totale di 260 kmq ed è profondo 600 metri. Le sue ripide pareti coperte dalla foresta pluviale creano un santuario per più di 25.000 animali di grandi dimensioni, tra cui il leone, il rinoceronte nero, il bufalo del Capo, la iena e l’ippopotamo.

 

Situato sull’orlo del cratere che si affaccia su questa vasta meraviglia naturale, il lussuoso Ngorongoro Crater Lodge è diviso in tre campi separati – Nord, Sud e Tree Camp – con un totale di 30 camere ospitate in capanne con tetto in paglia. Ogni campo ha una propria loggia comune con aree soggiorno e pranzo, adornata con lampadari fatti a mano dai Maasai, mobili antichi e statue di bronzo. Dopo il pasto di tre portate ci si può unire agli altri ospiti intorno al fuoco per ammirare il cielo tempestato di stelle.

 

 

Le spaziose camere dispongono di un soggiorno con caminetto, un letto king-size e un bagno interno. Dalla veranda privata si possono osservare al binocolo gli animali che vivono nel cratere sottostante.

 

Alloggiare al Ngorongoro Crater lodge permette di essere all’interno del cratere prima di chiunque altro e ammirare gli animali prima che arrivino le jeep dagli altri lodge.

 

Si può anche esplorare il cratere a piedi con una guida esperta, che mostrerà come rintracciare il rinoceronte e indicare le numerose specie di uccelli. Durante la stagione verde (da dicembre ad aprile) è possibile osservare migliaia di fenicotteri riunirsi attorno al Lago Magadi, formando un vivido mare di rosa.

 

 

Ruaha River Lodge, Ruaha National Park

 

 

Il fiume Ruaha serpeggia attraverso gli affioramenti rocciosi e le praterie aride del Parco Nazionale di Ruaha, nel cuore della Tanzania meridionale. Boschi verdeggianti prosperano lungo le sue sponde, e durante la stagione secca in particolare (da giugno a dicembre) le sue acque placano la sete di leoni, elefanti, leopardi, ghepardi iene e molte altre specie.

 

Situato vicino a un kopje (piccola collina granitica, tipica della savana), proprio accanto al fiume, il Ruaha River Lodge offre una vista ravvicinata di questi animali mentre vengono a dissetarsi e a rinfrescarsi dal caldo del giorno.

 

I suoi 24 chalet in pietra e paglia sono sparsi lungo la riva sotto gli alberi di tamarindo, ognuno con una veranda che si affaccia sull’acqua dove possono anche essere organizzate cene private. All’interno del vostro chalet troverete una confortevole area salotto con pareti in pietra a vista, letti singoli o matrimoniali e un ampio bagno con doccia riscaldata.

 

 

Il lodge ha due terrazze in comune – una sul fiume e l’altra appollaiato in alto su un kopje che guarda giù su due sezioni del fiume. Qui si può gustare la colazione, le cene gourmet e gli aperitivi al tramonto, mentre si ammira lo spettacolo affascinante della savana.

Durante la stagione secca (da luglio a ottobre), si possono effettuare passeggiate nel bush con le guide del lodge, che hanno una profonda conoscenza del parco e della sua fauna selvatica.

 

I game drive con le jeep attrezzate permettono di osservare la fauna più grande del parco. Mandrie di zebre, kudu, roan, antilope e antilope pascolano nervosamente sotto l’occhio attento di cani selvatici, leoni, ghepardi e iene. Le giraffe pascolano con eleganza, e branchi di elefanti si dirigono verso le pozze d’acqua alla ricerca di refrigerio.

 

 

Siwandu, Selous Game Reserve

 

 

La Selous Game Reserve della Tanzania meridionale è grande circa quattro volte il Serengeti, ma con un numero di visitatori molto inferiore. Qui i Safari sono un’esperienza molto più intima e coinvolgente.

Situate sulle sponde del Lago Nzerakera, a nord della riserva, le 13 tende di tela e paglia di Siwandu sono posizionate attorno a due bomi comunali. Ogni boma ospita una sala da pranzo, un salone e un’area bar completa di terrazza, dove è possibile sedersi con un drink la sera e guardare il paesaggio tingersi di rosso sotto il sole al tramonto. All’esterno del bomas c’è una piscina con una vista imperdibile sull asavana..

 

Le cene possono essere gustate nella sala da pranzo, oppure il campo può organizzare cene private nella boscaglia. Oltre ai piatti internazionali si possono gustare anche i piatti tradizionali swahili.

Costruite su piattaforme di legno, le tende ottagonali di dimensioni generose offrono viste panoramiche sul lago, che attira mandrie di elefanti e giraffe, proprio di fronte alla vostra veranda. Le tende sono arredate con ampi letti, armadi e ventilatori, e offrono bagni privati ​​con docce all’aperto riscaldate solari.

 

 

I safari pososno essere sia in Jeep che a piedi. C’è anche la possibilità di fare gite in barca lungo il fiume o sul lago, dove ci si può trovare faccia a faccia con un ippopotamo, vedere i coccodrilli crogiolarsi al sole, avvistare martin pescatori malachite seduti su rami bassi o ammirare gli uccelli tessitori costruirsi il nido.

 

Namiri Plains, Serengeti National Park

 

Situato nel mezzo del Serengeti, a un’ora di macchina da qualsiasi altro campo, il Namiri Plains offre un’esperienza di safari remota e intima in una zona appartata del parco dove tra dicembre e marzo è possibile assistere alla grande migrazione degli gnu.

Il campo si trova su quella che era, fino a poco tempo fa, una base di ricerca di ghepardi inaccessibile ai turisti per oltre 20 anni. Per questo motivo è facilissimo avvistare ghepardi e leoni, ma anche leopardi, bufali, iene maculate e, in rari casi, rinoceronti neri.

Le otto tende di tela del campo hanno ampie vedute sulle pianure, con i lati che si aprono durante il giorno. Ogni tenda ha un bagno privato con doccia interna ed esterna, un letto king-size e una cassaforte. C’è una tenda familiare per un massimo di quattro ospiti (i bambini devono avere cinque anni e più per stare qui), così come una tenda da luna di miele più lussuosa.

 

La tenda del ristorante dispone di un’area salotto all’aperto ombreggiata. Da qui, ci si può sedere e guardare gli animali che vengono ad abbeverarsi alla pozza naturale vicino al campo.

Le attività del campo includono safari in 4×4, safari guidati a piedi nella savana e conferenze tenute da un ricercatore locale conoscere tutto sui grandi felini presenti in questa zona del parco. della zona.

Si può inoltre fare un giro in mongolfiera all’alba, per ammirare la magia del sole che sorge sulla savana.

 

Africa Amini Life, West Kilimanjaro

 

 

Affacciato sull’imponente sagoma del Kilimangiaro e sul cono vulcanico del Monte Meru, l’Africa Amini Life’s Maasai Lodge è stata fondata dalla ONG austriaca Africa Amini Alama nel suo sforzo di aiutare le comunità Maasai della Tanzania attraverso un turismo responsabile. Tutto il suo staff proviene da villaggi locali e i profitti del tuo soggiorno qui sono ricondotti nelle loro comunità.

 

Quando si arriva al lodge, che si trova su una collina circondata dalle pianure vulcaniche della savana, si viene accolti dagli uomini e dalle donne Maasai che indossano i loro abiti tradizionali.

Si viene quindi condotti alla propria capanna. Queste, con le pareti di argilla, un tetto di paglia e una porta di legno, sono progettate per assomigliare ad una tradizionale capanna Maasai. Ma all’interno mobili in legno fatti su misura, cuscini dai colori vivaci, pelli di animali ricamate e tappeti intrecciati garantiscono fascino, atmosfera e confort.

 

 

A differenza delle capanne abitate dai Maasai, quelle degli ospiti hanno finestre che lasciano entrare molta luce naturale per compensare le pareti scure. Oltre alla camera da letto si compongono di salotto e bagno e una veranda esterna con comode poltrone da dove è possibile ammirare la savana punteggiata da piccoli kopje.

La stessa visuale può essere goduta dalla sauna del lodge, dalla piscina, dalla zona massaggi e dalle poltrone disposte in punti di vista isolati in alto sulla collina.

La caratteristica più interessante del Amini Life è la possibilità di immergersi nella cultura Maasai. Ci si può unire ad una guida guerriera Maasai per una passeggiata nella natura, imparando a conoscere le piante locali e i loro vari usi medicinali, partecipare ad una gara di lancio di lancia e guardare le donne Maasai eseguire danze tradizionali mentre il sole tramonta sulle montagne.

 

 

Ti è piaciuta questa destinazione?
Chiedici più informazioni



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *